Al via la fase di sperimentazione nelle scuole

VRDI dà l’avvio alla nuova fase di sperimentazione del progetto. Oltre alle scuole già coinvolte con Centro Scienza nelle attività di Living Lab dello scorso anno, stiamo coinvolgendo altre scuole che hanno offerto disponibilità e particolare interesse a partecipare a questa nuova fase di valutazione in questo anno accademico 2018/2019.

La sperimentazione, che sarà curata congiuntamente dall’Istituto Superiore Mario Boella, dall’Università degli studi di Torino, Dipartimento di Psicologia e dall’associazione Area Onlus, si focalizzerà su argomenti e moduli specifici per i programmi del secondo anno di scuola media per Scienze e Arte e Immagine. Compatibilmente con l’orario scolastico e la programmazione delle materie curricolari, durante le lezioni in aula i ragazzi sperimenteranno dai 2 ai 4 moduli didattici utilizzando a coppie o in gruppi, i visori per la realtà virtuale opportunamente scelti. I moduli saranno focalizzati su argomenti specifici di scienze o arte e immagine che i ragazzi avranno già trattato in precedenza con i propri docenti o in altri casi che affronteranno per la prima volta.

L’obiettivo della sperimentazione sarà valutare se l’utilizzo della realtà virtuale nella didattica a scuola possa avere un effetto positivo sul processo socio-cognitivo e motivazionale degli allievi.

Le nuove tecnologie come la realtà virtuale, possono essere uno strumento di supporto e di inclusione nelle attività di didattica a scuola? Scopriamolo insieme!

Stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *